SI RIPRESENTA IL PROBLEMA DEI CANI RANDAGI
Ci sono, in giro per le vie del paese, troppi cani randagi. Sono tanti e si muovono in branco. Sembrano mansueti, cercano cibo per sfamarsi e non sempre lo trovano. Ogni tanto si sentono abbaiare, qualche volta lo fanno quando vedono una persona. Per ora non sembrano un pericolo, ma lo potrebbero diventare tra non molto. Lo si capisce dalle lamentele delle persone, soprattutto delle mamme. C’è tanta preoccupazione che non è facile togliersi dalla testa. Di giorno si ha meno paura di sera e di notte aumenta notevolmente. Alcune donne hanno preso a cuore il problema. Vogliono risolverlo. Inizialmente chiedendo l’intervento del Comune che sembra non possa far nulla perché il canile con cui ha stipulato una convenzione è strapieno. Ma non per questo si danno per vinte. Alla fine scoprono che qualche mese fa lo stesso problema si è presentato a Santa Rania Sottana. E vengono a sapere che esiste un’associazione di volontariato che è disponibile a prendersi i cuccioli e a sterilizzare la cagna. Ma per far tutto questo occorrono 300 euro. Allora organizzano una raccolta di fondi. Ora questa particolare e significativa iniziativa è a buon punto. Tra non molto riusciranno con un po’ di buona volontà a raggiungere due scopi: liberare il paese dalla presenza dei cani randagi e salvare questi animali da maltrattamento.

Se ti è piaciuto questo articolo condividi
error1
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.