DETTI POPOLARI

Donne e bue e ru paise tuo

 Donne e buoi del paese tuo
 Meglio ‘na amicu ca ciento rucati  Meglio un amico che un tesoro
 ‘A vutta si risparmia quannu è chiena  la botte si risparmia quando è piena
 ‘U pere chi assai ennari chjù priestu perdari ca guaragnari  Chi va in giro troppo perde è non guadagna
 A gamma guvernari a ganga  la gamba governa la mola
 Chillu chi u bue pe tia a ‘natro u fare  
 Mischiate cu runo meglio e tie e falle e spise  
 Fino a Santo Jianni u cambiare panni  
 Meglio l’uovu ojie che a gallina romani  
 Simina quannu vue ca a giugnu mieti  

 Si vu gapare u vicinu curchete priestu e levati a matina

 
 Quannu u tiempu è da muntagna pigliate u zappune e vate in campagna, quannu u tiempu è da marina pigliate a cassarola e cucina  
 Casa fatta vigna spatta  
 Casa pe quantu stai e ropa pe quantu viri  
 Gente assai fietu ‘ncuttu  
 A via impara e la chju curta  
 Jennaru siccu massaru riccu  
 Finu a Santa Lucia jetta grenu a la spuria, nesciari si ma no cu nasciari  
 A Santu Nicola ogni vallune sonari e ogni mandrianu fa la prova a mungere  
 L’uchju e ru patrune guvernari u cavallu  
 cu ciuti e valluni u ‘mpigliare ‘mpigni  
 L’oliva è nu fruttu e virnu:chju pennari chju rennari  
 ‘pe conuscere a runu ti ce e mangiare a pizzicata nu quintale e sale  

 Tutti e ru stesso ventre ma non e ra stessa mente

 
 Puerci a la amprattata, cristiani a la stagliata  
 Spisa e mentu u gravuru tantu  
 Quannu passari i gru lassa u lavoru e l’atri e fatte i tuoi  
Se ti è piaciuto questo articolo condividi
error1
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.