PIATTI TIPICI SANTARANESI

 E' una alimentazione basata su prodotti ricavati dalla coltivazione dei campi. E quindi ceci, fave, piselli, fagiolini, patate, cicorie, scarole, cavoli, lattughe, peperoni, pomodori, melanzane. Questi ortaggi, tranne le melanzane e le patate, venivano e vengono consumati sia crudi che cotti. Con le patate e i fagiolini viene fatta a "Minerra" la minestra che è il piatto tipico di Santa Rania. Per prepararlo occorre poco tempo. I fagiolini, dopo averli lavati, si mettono a cuocere in una pentola con dell'acqua. A metà cottura si aggiungono le patate. Una volta terminata la cottura, si cosparge il tutto con abbondante olio d'uliva e sale. Poi si versa nei piatti e si porta a tavola dove, a piacere, si può aggiungere pane duro e peperoncino piccante. In alternativa ai fagiolini si può utilizzare la cicoria selvatica e la scarola. Cambia un po' il sapore ma il piatto resta sempre una prelibatezza naturale e genuina. Un'altra pietanza, oggi meno presente sulla tavole dei Santaranesi, è " U pane cupatu chienu e piperielli "( pane ripieno di peperoni), il mangiare ( a spisa ) che le donne mettevano nello zaino dei mariti che andavano a lavorare nei campi.
 

 INGREDIENTI

Patate
Fagiolini, scarole (cicorie)
Olio d'oliva
Sale
Pane
Peperoncino

 

 U pane cupatu chienu e piperielli

INGREDIENTI

Pane
peperoni rossi e verdi
Olio d'oliva
Sale

 

 

      

Chi

Abbiamo 18 visitatori e nessun utente online

Visite

Visite agli articoli
516111

Località

Piatti tipici

Tradizioni

Copyright © 2019 santarania. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information