GIUSTIZIA È STATA RESA
Sono tante le gallerie che si oltrepassano percorrendo la super strada, l’ex 107, che collega Crotone a Cosenza. Tra queste, due, site nel territorio comunale di Caccuri, sono quelle maggiormente esposte all’attenzione pubblica.  Non perché siano particolarmente pericolose né tanto meno perché lunghe.  La loro “notorietà” è dovuta esclusivamente alla storia del nome che portano. “Scannagiudei I” e ”Scannagiudei II”. Questi i loro nomi.  Così chiamate perché a poche decine di metri c’è un fosso denominato “Scannagiudei” probabilmente luogo dell’orribile fine della comunità ebraica di Caccuri. Un’intitolazione data quindi con lo scopo di ricordare il fatto storico avvenuto in quella zona. Ma l’aspetto storico culturale del nome non è stato condiviso da tutti gli utenti che percorrono la super strada. Uno di loro, infatti, circa quindici anni fa, ha esposto un ricorso nei confronti dell’ANAS con cui chiedeva la modifica del nome perché a suo modo di vedere rappresentava una discriminazione razziale.  L’Ente gestore della rete stradale ed autostradale italiana accoglieva il ricorso cambiando i nomi da “Scannagiudei I” e “Scannagiudei II” in “Giudei I” e “Giudei II”. La decisione ha subito suscitato lamentele e proteste che però non sono state così forti e decisive a indurre l’ANAS a rivedere il proprio operato.  E così per effetto di quel ricorso sui cartelli stradali posti lateralmente a ridosso dell’entrata delle gallerie gli automobilisti transitanti hanno visto e letto l’indicazione “Giudei I ” e ”Giudei II”.  Ormai tutti pensavano che alle due gallerie, che potevano, anche non essere costruite perché non necessarie, sarebbero rimasti definitivamente i nuovi nomi.  Invece è successo l’inaspettato. I due piccoli trafori tornano ad avere l’intitolazione originaria. Da qualche mese si chiamano di nuovo “Scanna giudei I” e “Scanna giudei II”.  Un atto salutato con grande soddisfazione perché riconosce al toponimo del fosso nel comune di Caccuri solo il fatto di ricordare, sia pure agghiacciante, un evento storico avvenuto.  Così come il vicolo Scannagiudei a Napoli che nonostante rievochi terrificanti stragi ha sempre mantenuto il suo nome, anche il fosso, sito in agro di Caccuri, continui a chiamarsi “Scannagiudei”.    

Chi

Abbiamo 23 visitatori e nessun utente online

Visite

Visite agli articoli
508385

Località

Piatti tipici

Tradizioni

Copyright © 2019 santarania. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information