ARTIGIANATO

Ieri come oggi le donna di Santa Rania hanno sempre inciso sul bilancio della propria famiglia. La loro consapevolezza sulla necessità di aiutare il proprio uomo, svolgendo attività che nel tempo si sono poi evolute, ha consentito di condurre una vita più tranquilla e serena a livello economico nei tempi lontani, affiancando i loro mariti nei lavoro di campi. Partivano la mattina presto nei mesi di giugno e luglio per mietere il grano e altri frumenti mentre nei mesi invernali raccoglievano le ulive. A questo si aggiungeva il normale lavoro di casa e di mamma: le famiglie erano numerose, ognuna era composta da almeno sette figli. Eppure nonostante i lavori agricoli e i doveri di mamma, esse riuscivano a trovare il tempo per dedicarsi ad una delle attività che poi si è tramandata da madre in figlie fino ad oggi: l'artigianato. Con l'uncinetto realizzavano centri, coperte, copri tavoli mentre con i ferri, due staffette in acciaio diuna trentina di centimetri, creavano i "Perulini" calze lunghe di lana per uomo, maglioni, sciarpe e altri indumenti. E poi con "U telaru" facevano coperte,lenzuoli, asciugamani che servivano anche per "U corredo" da dare alle figlie che si sposavano. E nel corso dell'anno, a seconda degli alimenti stagionali, provvedevano a fare le provviste: salsicce, prosciutti, coppe, pancette, lardo, conserve di pomodoro, melanzane, peperoni, pane per 15 giorni, formaggi, olive. Donne attive, laboriose che hanno dedicato poco tempo alla loro femminilità. Oggi, invece, per fortuna, molte cose sono cambiate anche se il legame con il passato è rimasto. La passione per il ricamo si è intensificata migliorando sia la tecnica di lavoro e sia la qualità dei prodotti. Coperte, centri, copri tavoli, tovaglie sono i lavori che realizzano le donne di Santa Rania e questi lavori, ogni qualvolta partecipano ad esposizioni organizzate, sono quelli più ricercati ed apprezzati dai visitatori. Insomma ancora oggi sono le donne a Santa Rania a far crescere l'artigianato. E In questa pagina pubblichiamo i lavori di una volta i "perulini" fatti con i "ferri" dalla signora Angela Murgia e i lavori di Maria Loria, copri tavoli, tovaglioli, asciugamani, lenzuola, coperte, ricamati con fantasiosi disegni. La signora Loria è da molti anni che si dedica a questa attività artigianale realizzando lavori pregievoli molto apprezzati. Con il consenso della signora Maria LORIA, nella pagina e qui di seguito, inseriamo il numero del suo cellulare 3894290663 per consentire a chiunque volesse mettersi in contatto con lei per eventuali acquisti.

 

Chi

Abbiamo 35 visitatori e nessun utente online

Visite

Visite agli articoli
406723

Località

Piatti tipici

Tradizioni

Copyright © 2017 santarania. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information